1

Nel romanzo Diceria dell'untore, di Gesualdo Bufalino, ho letto:

      «Di dov’è?» chiesi. «Com’è finita alla Rocca? E perché la chiamate così?».
      «Non so bene,» rispose «e lei parla a labbra strette, la principessa. Dicono ch’è una di su, e stava a Sondalo ma gli altri malati non ce l’hanno voluta. E che prima ballava alla Scala. A me pare una sciantosa. Del resto se ne dicono tante...».

Potreste spiegarmi cosa vuol dire la locuzione "parlare a labbra strette" che appare in questo passaggio? Ho cercato alla voce "labbro" in parecchi dizionari, ma non ho trovato nulla a riguardo. Ha qualcosa a che vedere con questo?

2

In questo caso l’espressione parlare a labbra strette ha un senso dispregiativo ed indica un atteggiamento percepito come altero e snob.

Puoi trovare un riferimento nella definizione di contegnoso:

contegnóso agg. [der. di contegno]. – 1. Riferito a persona, che si atteggia o si comporta con serietà, contegno, alterigia: se ne stava in disparte, tutto c.; le signore guardavano c., colle labbra strette (Verga).

Infatti la persona in questione viene anche definita “principessa” e “sciantosa”.

| improve this answer | |
  • Si dice anche "Parlare a denti stretti" (o a denti serrati) ovvero con tono rabbioso e ostile. – Riccardo De Contardi May 6 '18 at 9:30

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.