2

Nel romanzo Diceria dell'untore, di Gesualdo Bufalino, ho letto:

Così, per delega di tutti, come lo sorpresi solo, una mattina sul tardi, e miracolosamente arrendevole, m’impadronii del suo braccio e m’indirizzai verso l’angolo meno educato del parco, dove pruni selvatici e ciuffi di serracchi avevano straripato sul viale, scoraggiando i passi ma promettendo, se non comodo, solitudine.

Potreste spiegarmi cosa sono i "serracchi"? Ho cercato "serracchio" e "serracco" su parecchi dizionari, ma non ho trovato questi vocaboli.

3
  • 2
    Il testo fa pensare ad una pianta o meglio un cespuglio selvatico. Credo sia una grafia diversa per indicare il saracchio hoincontroalbero.blogspot.it/2012/10/saracchio.html Commented May 9, 2018 at 14:00
  • 1
    @RiccardoDeContardi Secondo me potresti scriverlo come risposta.
    – Denis Nardin
    Commented May 9, 2018 at 18:58
  • @RiccardoDeContardi: Sono d'accordo con Denis.
    – Charo
    Commented May 9, 2018 at 19:29

1 Answer 1

3

Il testo citato fa pensare ad una pianta o meglio un cespuglio selvatico.

Credo sia una grafia diversa (forse dialettale) per indicare il saracchio, che è una pianta tipica della vegetazione mediterranea.

http://hoincontroalbero.blogspot.it/2012/10/saracchio.html

Da notare che secondo Wikipedia in Toscana la pianta viene chiamata sarracchio

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service and acknowledge you have read our privacy policy.

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.