1

Nel romanzo Il contesto, di Leonardo Sciascia, ho letto:

Aver davanti l'uomo, parlargli, conoscerlo, per Rogas contava più degli indizi, più dei fatti stessi. "Un fatto è un sacco vuoto". Bisogna metterci dentro l'uomo, la persona, il personaggio perché stia su.

Potreste spiegarmi il significato dell'espressione "stare su" in questo passaggio? Alla voce "stare su" del dizionario De Mauro ho trovato

1 colloq., farsi coraggio, non abbattersi, spec. in esortazioni: coraggio, sta' su
2 colloq., rimanere sveglio fino a tarda ora perché impegnato in un lavoro, in un divertimento, ecc.: sono stato su fino alle tre

ma queste accezioni non sembrano avere senso nel contesto del testo.

  • 2
    In questo caso significa letteralmente "stare ritto, in piedi".Un sacco vuoto è floscio, si accascia a terra e non è utile; il personaggio che parla dice che i fatti sono metaforicamente come un sacco, che va riempito con le persone (o, meglio, la conoscenza di queste) perché stia in piedi ovvero abbia una consistenza e, di conseguenza un significato. – Riccardo De Contardi May 19 '18 at 9:53
5

stare v. intr. [..] 3. [...] s. su, tenersi ritto, reggersi sulla vita (anche di cosa, reggersi in posizione verticale) [...] (dal vocabolario Treccani)

In questo caso significa essenzialmente non cadere. Per esempio

Ho provato a piantare l'ombrellone venti volte, ma non vuole proprio stare su.

Nel contesto, Rogas sta spiegando perché è necessario non solo conoscere i fatti del caso, ma anche incontrare le persone coinvolte, altrimenti la nostra conoscenza è come un sacco vuoto, che manca della sostanza interiore che fa stare in piedi un sacco pieno.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.