Nel romanzo Il sorriso dell'ignoto marinaio, di Vincenzo Consolo, ho letto:

Lipari li 8 Novembre 1856

Ho caricato col nome di Dio a buon salvamento una volta tanto in questo porto di Sotto il Monastero per conto e rischio del signor Ferlazzo Onofrio sopra e sotto coperta della sua Nominata San Cristoforo al comando di Bartolomeo Barbuto per condurre e consegnare in questo suo presente viaggio in Cefalù le appiè nominate, e numerate mercanzie sciutte, intiere, e ben condizionate, segnate come di contro,
e così promette detto Capitano al suo salvo arrivo consegnarle al Signor Michelangelo Di Paola e di nolo gli sarà pagato secondo contratto
e per fede del vero sarà questa con altre simili firmata da detto Capitano e non sapendo egli scrivere, per lui da terza persona ed una compita le altre restino di niun valore.
C. 1428. Dico Cantàra mille quattrocento ventotto pietra pomice
S. 175. Dico Salme cento settanta cinque vino malvasìa
N. 7. Dico Numero sette barili di càpperi salati qualità puntina.

Nei dizionari che ho consultato ho visto che "compito" significa "portato o giunto a termine" oppure "completo, pieno", ma non riesco a capire a cosa fa riferimento questo "compita" che appare in questa lettera. Che cosa, una volta "compita", fa che "le altre restino di niun valore"?

  • 1
    Potrebbe significare che la lettera è stata scritta in più copie simili da terza persona ed una compita. Qui compita potrebbe essere voce del verbo compitare cioè "Leggere lentamente, distinguendo e pronunciando separatamente i varî suoni di cui sono formate le parole o dividendo le sillabe" anche per fare in modo che il Capitano potesse ascoltare la lettura del documento per verificare che quanto scritto corrispondesse a quanto stabilito. – abarisone Jun 12 at 9:52

Potrebbe significare che la lettera è stata scritta in più copie simili da terza persona ed una compita. Qui compita potrebbe essere voce del verbo compitare cioè:

"Leggere lentamente, distinguendo e pronunciando separatamente i varî suoni di cui sono formate le parole o dividendo le sillabe"

anche per fare in modo che il Capitano potesse ascoltare la lettura del documento per verificare che quanto scritto corrispondesse a quanto stabilito.

Qui a mio modo di vedere compita significa compiuta.

La mia lettura del brano proposto mi dice che la lettera di contratto esiste in più copie e che quando il Capitano Bartolomeo Barbuto consegnerà le merci al Signor Michelangelo Di Paola e verrà da questi pagato una delle copie sarà considerata compita, restando in possesso del Di Paola come ricevuta del pagamento mentre le altre restino di niun valore.

La lettera viene considerata compita o compiuta perché le obbligazioni (consegna, pagamento) individuate dalla lettera sono state soddisfatte o compiute e quindi, per esteso, la lettera stessa risulta compiuta.

  • Ha senso, ma si tratterebbe di "compiere" con quale significato? – Charo Sep 11 at 13:45
  • Compita come compiuta in quanto le diverse obbligazioni (consegna, pagamento) descritte nella lettera sono compiute e quindi per traslato la lettera stessa è compiuta. Forse è meglio se integro la risposta, vero? – Poldo Sbaffini Sep 11 at 13:49
  • Quindi, il significato della frase sarebbe che, una volta si è fatto tutto quello che si chiede nella lettera, se appare qualcuno con un'altra copia, questa non dovrebbe avere nessun valore e quindi non si dovrebbe fare di nuovo tutto quello che si spiega nella lettera. Veramente ha senso. – Charo Sep 11 at 14:17
  • @Charo La spiegazione che ti ho proposto è sensata, lo riconosco... tra le diverse ipotesi che ho fatto è la più sensata. Se sia quella corretta onestamente non lo so, io al momento non approverei la mia risposta. Il +1 invece mi sta bene :) – Poldo Sbaffini Sep 11 at 14:33

Your Answer

 

By clicking "Post Your Answer", you acknowledge that you have read our updated terms of service, privacy policy and cookie policy, and that your continued use of the website is subject to these policies.

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.