1

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:

      È già stato tanto aver avuto la forza di scappare e non crollare come morto sotto i piedi di Costantino. Risalii sulla strada senza toccar terra, gridando e avventando in una maniera che quelle due ragazze non si sentirono d’aspettarmi e scapparono, scapparono anche le pecore, e perfino gli uccelli scappavano nel cielo. Agli uomini lontani e sbardati urlai due o tre volte che avevo trovato Costantino impiccato, e gli feci il segno delle mani intorno al collo, poi cascai seduto sulla strada e mi misi a vomitare che non la finivo piú, come se avessi il didietro in bocca.

La mia domanda è: cosa significa "sbardato" riferito agli uomini, come appare in questo brano? Ho consultato la voce "sbardare" di parecchi dizionari e ho visto che significa togliere i finimenti a un cavallo, ma non ho idea di cosa possa voler dire un "uomo sbardato".

  • Quindi alla fine l'uomo di Rocchetta aveva ragione ed era morto per davvero!? – LinuxBlanket Jul 17 '18 at 11:07
  • @LinuxBlanket: Sì, aveva ragione: questo contadino, Costantino, si era impiccato. – Charo Jul 17 '18 at 12:15
4

Il significato di sbardati nel contesto da te citato è sparsi.

Gli uomini erano lontani e sparsi, non raggruppati

Infatti in dialetto piemontese esiste:

zbardlè (v. tr.). spargere.

che italianizzato diventa sbardare.

Mio nonno usava il termine sbardare in dialetto quando ad esempio doveva andare ad allargare o spargere il fieno nei campi per farlo seccare meglio.

| improve this answer | |

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.