0

Nel romanzo Una questione privata, di Beppe Fenoglio, ho letto:

Erano vicini alla chiesa e gli parve di cogliere un trepestío, gente che scappa a nascondersi in punta di piedi. Milton col mento accennò di sí a Hombre che con gli occhi gli domandava se avesse sentito pure lui. «In chiesa», bisbigliò Hombre ed entrarono con ogni precauzione. C’era ombra e fresco. Cominciarono col frugare nel battistero, quindi nel primo confessionale. Non si sentiva un alito. Hombre sbirciò su alla cantoria ma poi scacciò l’idea e si diede a perquisire i banchi uno dopo l’altro. Cosí, a spina di pesce, si avvicinavano all’altare maggiore. Si avvicinavano e da dietro l’altare sbuca un soldato con le mani alzate e dice: «Siamo qui dietro», con una voce da fanciulla.

Sapreste spiegarmi cosa significa "a spina di pesce" in questo passaggio? Alla voce "spina" di diversi dizionari ho trovato che questa locuzione si usa per qualificare qualcosa che ha una disposizione simile a una liscia di pesce, ma non riesco a capirne il senso nel contesto del brano sopra citato.

1

Nel contesto da te citato avvicinarsi a spina di pesce vuol dire che procedevano verso l’altare mantenendo una disposizione a spina di pesce, cioè chi stava al centro era coperto (nel senso che era difeso) da coloro che stavano ai lati.

Immagina un triangolo in cui le persone stanno ai vertici e procedono in avanti.

1

Immagino che i banchi fossero “all’antica”, del tipo simile a questo

banco

Impossibile quindi escludere la presenza di qualcuno nascosto senza esaminare tutte le file di banchi. Quindi Hombre e gli altri decisero di procedere una fila alla volta: centro, fila di destra e fila di sinistra fino al lato, poi dal lato verso il centro sulla fila successiva. E così via, seguendo un percorso che assomiglia a seguire i bordi di una lisca.

0

Alla voce "pesce" del Grande dizionario della lingua italiana si trova la definizione della locuzione "a spina di pesce" con valore avverbiale e, come esempio, si cita precisamente il passo di Fenoglio che appare nella domanda.

Nel testo l'espressione fa riferimento al modo in cui questi partigiani si muovevano nella chiesa, avanzando verso l'altare, disposti in modo obliquo rispetto a un asse centrale (non so bene se delineato da una fila di uomini, come suggerito da abarisone, o da qualche altro oggetto):

    – Con valore avverb. Dipartendosi radialmen­te e più o meno obliquamente da un asse centrale (con riferimento a un movimento o a una disposi­zione).
    G. Raimondi, 1-178: Un pavimento di mattoni rossi. I mattoni sono commessi a ‘resca di pesce’. Ricorda il fondo di una nave. Moravia, 25-153: Dal casamento, il mio sguardo retrocede alle macchine parcheggiate a spina di pesce lungo il marciapiede. Fenoglio, 1-241: Cominciarono col frugare nel battistero, quindi nel primo confessiona­le... Così, a spina di pesce, si avvicinavano all’altare maggiore.

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.