4

Come la maggior parte degli utenti di Italian.SE sicuramente sapranno, l'uso di molto migliore e molto maggiore è grammaticalmente corretto (tranne il caso in cui migliore e maggiore sono usati come superlativi relativi), vedasi ad esempio questo articolo della Crusca.

Tuttavia nella mia esperienza, la maggior parte degli italiani è convinta, per qualche motivo, che il precedente sia un uso scorretto (di solito presentando argomenti sconclusionati del tipo "se sei maggiore non puoi diventare ancor più maggiore"). Questo include anche una percentuale non trascurabile degli insegnanti di italiano nelle scuole.

Q: Dove ha avuto origine la "leggenda grammaticale" della scorrettezza di molto maggiore/migliore? E come mai si è diffusa a tal punto?

EDIT Per chiarire il tipo di risposta che mi aspetto: suppongo che a qualche punto (mi immagino al più tardi negli anni 50) qualche forma della regola "non si usa molto migliore" sia apparsa in qualche sussidiario o altro materiale didattico e da lì sia stata ricopiata in innumerevoli libri di scuola. Questo spiegherebbe il prestigio che la cosiddetta "regola" conserva ancora, specialmente (ma non solo) tra persone istruite. Per cui una risposta più che accettabile potrebbe essere trascrivere un tale documento (non è necessario che sia il primo, già una dimostrazione che quest'idea si sia in qualche modo infiltrata nelle "regole ufficiali" sarebbe abbastanza).

Ovviamente questa è solo una delle possibilità, e mi posso immaginare altre risposte possibili (e.g. una puntata malriuscita di Non è mai troppo tardi, in cui la regola viene esposta in modo possibilmente ambiguo...), per cui questo vuole essere solo un suggerimento, non l'unico tipo di risposta che accetterei.

  • 1
    Sono sicuro che almeno il 99% degli italiani e io tra quelli, di fronte alla locuzione “molto migliore” avrebbero un dubbio e, per evitare una possibile figuraccia, andrebbero col molto più rassicurante “molto meglio”. – Gio Oct 22 '18 at 15:01
  • 1
    Lo so che questo intervento è del tutto inutile, ma anche leggendo i vostri commenti faccio veramente fatica a capire come a qualcuno possa suonare scorretto. Per me è come svegliarmi una mattina e apprendere che c'è chi considera scorretto “il gatto è sul tavolo”. Fine del rant. – DaG Oct 23 '18 at 7:51
  • 1
    Credo sia un riflesso; da bambino qualcuno si è sentito dire che “Non mi piace la gavotta, ballare il minuetto è molto migliore” è scorretto e si deve usare “molto meglio”. Da qui la generalizzazione del divieto in qualsiasi altro contesto, per comodità di memoria. Quando insegno agli aspiranti insegnanti di scuola primaria, li metto sempre in guardia sul fatto che i ricordi di quegli anni restano impressi in profondità. – egreg Oct 23 '18 at 7:56
  • 4
    Nell'articolo della Crusca vengono nominati i "famigerati più migliore, più maggiore". Ricordo che da bambini, poiché non conoscevamo ancora bene i comparativi, li usavamo spesso e venivamo puntualmente corretti. Forse, come segnalato da @egreg, potrebbe trattarsi di una generalizzazione del divieto per essere sicuri di non sbagliare, una sorta di ipercorrettismo? – Marco Nov 4 '18 at 5:26
  • 1
    Ma siamo sicuri che il divieto non fosse per "più migliore"? – Alchimista Jan 23 at 10:50
2

Alle elementari mi hanno sempre insegnato a dire molto migliore, ma a non dire più migliore. Dicevano che si usava così in latino, e che migliore è un superlativo assoluto, che può essere rinforzato dal "molto" ma non aumentato dal "più". Nessuno direbbe molto buonissimo, per questo tutti pensano che sia errato.

  • 5
    Benvenuto su Italian.SE! +1 per la testimonianza. Certo che questo è bizzarro, perché melior in latino è comparativo (il superlativo è optimus), e migliore è al più un superlativo relativo in italiano (ma anche un comparativo), certo non un superlativo assoluto. – Denis Nardin Nov 12 '18 at 17:43
0

È vero quello che scrivi, molti sono convinti che l’utilizzo di “molto migliore” sia scorretto perché erroneamente considerano “migliore” solo come superlativo, trascurando la sua funzione anche di comparativo.

Come è scritto anche nell’articolo dell’Accademia della Crusca che hai citato, bisogna distinguere due casi:

  • Caso in cui “migliore”, “maggiore” o “peggiore” si usino come COMPARATIVI;
  • Caso in cui si usino come SUPERLATIVI.

USO COME COMPARATIVI:
È giusto dire: “Il cioccolato fondente è molto migliore rispetto a quello al latte”.

USO COME SUPERLATIVI:
È sbagliato dire: “Il cioccolato fondente è il più migliore”, perché “il migliore” è già un superlativo, aggiungere “più” esprimerebbe due volte la stessa informazione grammaticale.

Può aiutare sapere che “migliore”, “peggiore”, “maggiore”, “minore” sono comparativi e superlativi SINTETICI.
Quindi:
migliore = “più buono”;
peggiore = “più cattivo”;
maggiore = “più grande”;
minore = “più piccolo”;
ecc.

Se sostituissimo la forma estesa alla frase sopra scritta: “Il cioccolato fondente è molto più buono (anziché molto migliore) rispetto a quello al latte”, la frase potrebbe “suonare” più naturale, pur essendo corrette entrambe le forme.
Questo può essere un piccolo trucco da utilizzare in caso di dubbi o se non si ha dimestichezza con la lingua.
Spero che questo possa essere di aiuto.

  • 2
    Non sono sicuro che questo risponda alla domanda: mi pare che all'OP sia ben chiaro che “molto migliore” è corretto. Quello che chiede è come sia nata e si sia diffusa «la "leggenda grammaticale" della scorrettezza» di questa espressione. – DaG Apr 29 at 17:41
  • @DaG, come ho scritto nella mia risposta, molti sono convinti che l’uso sia scorretto perché considerano “migliore” solo come superlativo: la mia maestra delle elementari, quando lo usavo, mi correggeva e non voleva sentire ragioni. Ho voluto specificare perché è giusto utilizzarlo per aiutare la moltitudine di persone che, come notato da Denis Nardin e dall’Accademia della Crusca, ha ad oggi dei dubbi. – user5372 Apr 29 at 18:05
  • 1
    Tutto giusto, tutto bene, e apprezzo la tua intenzione di aiutare le moltitudini, ma non era questo l'oggetto della domanda di Denis. – DaG Apr 29 at 21:21
  • @DaG, per precisione allora editerò la risposta spostando in cima ed evidenziando la parte in cui rispondo alla domanda di Denis, in modo che sia più chiaro per tutti. – user5372 Apr 30 at 4:21
  • Ok, I've cleaned up a bit the comments. Please try to keep the discussion civil, and if the discussion seems to go longer than intended, move to chat. – Denis Nardin Apr 30 at 8:57
-2

La grammatica si evolve, attualmente nessuno usa molto migliore, e se lo fai vieni guardato un po' male o ci suona strano, al massimo molto meglio..

  • 5
    Benvenuto/a su Italian.SE e grazie per la tua risposta! Hai una citazione per "nessuno usa molto migliore"? Perché non corrisponde alla mia esperienza. – Denis Nardin Nov 12 '18 at 14:50
  • 1
    Non trovo che "molto migliore" non sia in uso. Grammaticalmente, è equivalente a dire "sei molto più alto di tuo fratello". – Simone Dec 17 '18 at 14:43
  • Ciao qua tutti dicono sei meglio non molto migliore... – Sarah Yokai Dec 26 '18 at 13:49
  • 1
    Un conto è fare "meglio", un'altro è fare "molto meglio". Allo stesso modo, uno è migliore o molto migliore. A voler essere precisi, "essere meglio" sarebbe sbagliato: "meglio" è un avverbio, non un aggettivo. Sei alto, non sei altamente: allo stesso modo sei migliore e non sei meglio. – Simone Jan 5 at 16:50
  • 1
    In effetti la risposta segnala un errore comune. In effetti credo lo facciamo quasi tutti – Alchimista Jan 23 at 10:55

Your Answer

By clicking “Post Your Answer”, you agree to our terms of service, privacy policy and cookie policy

Not the answer you're looking for? Browse other questions tagged or ask your own question.