Questions tagged [regional]

Questions concerning regional usages and meanings

Filter by
Sorted by
Tagged with
2
votes
2answers
63 views

Significato di “nel suo degli altri”

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Adesso mi viene freddo nel filo della schiena se penso che alla mira che eravamo non ci voleva piú che un soffio a perdere ...
3
votes
1answer
454 views

Cosa sono le “schiavenze”?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Era contenta anche lei, e adesso sarei stato una vera bestia se mi mettevo a cabalizzare sul motivo della sua contentezza. ...
7
votes
0answers
126 views

Qual è l'origine del suffisso “-ete” nelle onomatopee?

Leggendo questa domanda, mi sono interrogata sull'origine del suffisso "-ete" nelle onomatopee ("bumpete", come nella domanda, ma anche "zacchete"). Un uso illustre è dato da Aldo Palazzeschi nella ...
1
vote
1answer
89 views

Che cos'è un “cannone di meliga”?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto: Purtroppo quella sera finí malamente per me, e non per colpa di lei, ma tutta di Jano che quando finimmo di spogliare e ci mettemmo a cantare e a ...
2
votes
1answer
64 views

Cosa vuol dire “volatino”?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto: Io mi sono frustato tanto come te, solo che io non ne parlo mai e se mi viene del male lo nascondo, per forte che sia. Cosa ti credi, t’è passato ...
1
vote
1answer
44 views

Signifcato di “uomini sbardati”

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       È già stato tanto aver avuto la forza di scappare e non crollare come morto sotto i piedi di Costantino. Risalii sulla ...
3
votes
1answer
366 views

Qual è il significato di “chiabotto”?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Se Tobia non m’avesse tenuto cosí a catena, sarei andato qualche giorno a trovarlo dov’era da servitore. Stava passato il ...
2
votes
1answer
53 views

Cosa vuol dire “abbrivare” in questo contesto?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Non c’era nessuno delle parti del Pavaglione che potessi dirmelo amico, ma non avevo neanche dei nemici, salvo forse un ...
2
votes
1answer
52 views

Qual è il significato di “giuntare” in questo brano?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       A Emilio non so, e poi lui avrebbe avuto sempre piú poco a che fare con la casa, ma a me questo comandare di Stefano mi mise ...
1
vote
1answer
52 views

Che cosa vuol dire “farci basta”?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto: M’aiutava a tener duro la stagione, che era inverno, e se Dio voleva il lavoro non ammazzava piú e poi si passava quasi tutto il tempo al caldo ...
2
votes
1answer
96 views

Cosa significa “particolare” in questo contesto?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Ci aspettavamo tutti la furia di Tobia e invece lui trovò una voce ragionativa e parlò come un avvocato. Disse: – Ha ...
1
vote
1answer
111 views

Cosa significa “essere a una buona mira” in questo contesto?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Venni presto in chiaro del perché lavoravano cosí da demoni e tiravano tanto la cinghia, da un discorso d’interesse che si ...
1
vote
1answer
127 views

Significato di “stroppo” in questo contesto

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Per chiedere la grazia di poter tirar su testa, un anno nostra madre andò pellegrina al santuario della Madonna del Deserto, ...
3
votes
1answer
356 views

Significato di “arbarella”

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Nostra madre raddoppiò la sua lavorazione di formaggio fermentato, ma non ce ne lasciava toccare neanche le briciole sull’...
4
votes
2answers
200 views

Cos'è un “macello gentile”?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Non eravamo gli ultimi della nostra parentela e se la facevano tutti abbastanza bene: chi aveva la censa, chi il macello ...
3
votes
2answers
2k views

Cosa significa “censa”?

Nel romanzo La malora, di Beppe Fenoglio, ho letto:       Non eravamo gli ultimi della nostra parentela e se la facevano tutti abbastanza bene: chi aveva la censa, chi il macello ...
2
votes
1answer
110 views

Coppia minima nell'italiano regionale

Solo alcune varianti di italiano regionale possiedono le sette vocali dell'italiano standard (/a/, /e/, /ɛ/, /i/, /o/, /ɔ/, /u/): Negli italiani regionali sono documentati sia sistemi con sette ...
6
votes
1answer
128 views

Is This Song in Italian?

Is this a song in the Italian Language? https://www.youtube.com/watch?v=bxueI0zB4lQ&t=11m37s Below I have provided a transcript of the lyrics of the song as I hear it. Is there some way to turn ...
2
votes
1answer
303 views

Qual è il significato di “fardella”?

Nel romanzo Il sorriso dell'ignoto marinaio, di Vincenzo Consolo, ho letto:       Il Bajona, forse perché scapolo e in più napolitano, teneva passione solo per le fardelle. Crucilla ...
2
votes
1answer
76 views

Significato di “trettarì”

Nel romanzo Il sorriso dell'ignoto marinaio, di Vincenzo Consolo, ho letto: Chinnici aveva fama per il trettarì. Sempre quello, da due anni, da quando mise piede a Cefalù. Si presentava al ...
2
votes
1answer
86 views

Cosa significa “terragiolo”?

Nel romanzo Il sorriso dell'ignoto marinaio, di Vincenzo Consolo, ho letto: Non digeriva, no, quella leggenda di re Ruggero, gonfiata ad arte dal vescovo e dal clero. Ché da quel voto e dal diploma ...
4
votes
1answer
127 views

Perché Palermo è qualificata come “ràisa”?

Nel romanzo Il sorriso dell'ignoto marinaio, di Vincenzo Consolo, ho letto: Ma dove si dirigeva quella ladra speronara, alla volta di Siracusa bianca, euriala e petrosa, o di Palermo rossa, ràisa e ...
3
votes
1answer
56 views

Cosa significa “milza” in questo contesto?

Nel romanzo Il sorriso dell'ignoto marinaio, di Vincenzo Consolo, ho letto: Il Mandralisca si trovò di fronte un uomo con uno strano sorriso sulle labbra. Un sorriso ironico, pungente e nello ...
6
votes
1answer
127 views

Da dove deriva l'uso di franco come moneta generica?

Sin da quando ero piccolo ho sempre sentito usare nella mia zona d'origine (Veneto, nel Trevigiano verso Venezia) la parola Franco come sinonimo di Lira e poi di Euro. Ad esempio Gli ha fatto pagare ...
2
votes
1answer
75 views

Significato di “avere pietre al sole”

Nel romanzo Il sarto della stradalunga, di Giuseppe Bonaviri, ho letto:       Turi lo sciancato. Vi dico che la strada è giusta. Se in passato don Napoleone è stato un po' ...
2
votes
1answer
73 views

Significato di “la pignatta con due legni verdi non bolle”

Nel romanzo Il sarto della stradalunga, di Giuseppe Bonaviri, ho letto:       Mio padre alzando la voce. Io non do mia figlia a un affamato. La pignatta con due legni verdi non ...
1
vote
1answer
55 views

Cos'è il “cofano della cova”?

Nel romanzo Il sarto della stradalunga, di Giuseppe Bonaviri, ho letto: Mia sorella Pina è molto più grande di me. Io piccolino, lei amava cucirmi i vestiti e scrivere il mio nome, quando metteva ...
1
vote
2answers
131 views

Cosa significa “bombolo” in questo contesto?

Nel romanzo Il sarto della stradalunga, di Giuseppe Bonaviri, ho letto: Luigi sorride, beve un sorso d'acqua da un bombolo che teniamo nell'acqua di una secchia arrugginita e si asciuga il sudore ...
3
votes
2answers
622 views

List of Italian proper names and common diminutives

I was wondering whether there is a Wikipedia page holding a complete list of Italian proper names, and their diminutives (for example, Francesco: Checco, Giuliano: Nano, etc.). Not sure if names can ...
8
votes
1answer
191 views

What language was spoken in 13th century Naples?

What was the vernacular spoken language in 13th century Naples? A precursor to modern Neapolitan?
2
votes
1answer
308 views

How different was Dante's spoken dialect from the language of the Divina Commedia?

It is often said that Dante invented the Italian language, but how different was the dialect Dante spoke from the language of his Divina Commedia?
1
vote
1answer
63 views

Significato di “sacramento” in questo contesto

Nel romanzo Diceria dell'untore, di Gesualdo Bufalino, ho letto: Il fatto è che Sebastiano aveva una voce balorda. Con toni rustici e rochi, fra cui, a bruciapelo, proprio nei momenti di maggiore ...
1
vote
2answers
117 views

Is the expression “arco di Noè” (used in Sicily for “rainbow”) related to “L'arca di Noè”?

Some Sicilian authors have used the expression "arco di Noè" to refer to rainbows. See, for instance, this tale by Giovanni Emanuele Bidera. In Sicilian, a rainbow is called archinuè / arch'i Nuè / ...
3
votes
1answer
320 views

Cosa sono gli “stracciari”?

Nel romanzo Il barone rampante, di Italo Calvino, ho letto: Cosimo ogni notizia nuova andava a commentarla coi calderai. Tra la gente accampata nel bosco, c'era a quei tempi tutta una genìa di ...
3
votes
1answer
233 views

Cosa vuol dire “bugna” in questo passaggio?

Nel romanzo Il barone rampante, di Italo Calvino, ho letto: Ho già detto che sugli alberi noi trascorrevamo ore e ore, e non per motivi utilitari come fanno tanti ragazzi, che ci salgono solo per ...
1
vote
1answer
334 views

Significato di “licitte”

Nel libro Cronaca familiare, di Vasco Pratolini, ho letto: «Cosa credi? Quando so d’averlo sotto il letto, non mi serve mica. Ma se non ce l’ho sono capace di dovermi alzare anche tre o quattro ...
4
votes
1answer
98 views

Qual è il significato di “diecione”?

Nel libro Cronaca familiare, di Vasco Pratolini, ho letto: La nonna si mordeva le labbra ogni volta che l’episodio le veniva rinfacciato, si riprometteva di pagare il debito del babbo con i suoi ...
1
vote
1answer
111 views

Qual è il significato di “incarcato” in questo contesto?

Nella versione in italiano del monologo Il primo miracolo di Gesú Bambino di Mistero buffo, di Dario Fo, ho letto:       BRUAAMMM! (Mima una picchiata dell’angelo che si getta per ...
1
vote
1answer
244 views

Significato di “occhi sbaraglianti” (o “sbarluscenti”) in questo contesto

Nella versione in italiano dell'episodio La nascita del giullare di Mistero buffo, di Dario Fo, ho letto: E nemmeno è capitato che mi sia rimirato dentro il culo di una padella lustra che mi faceva ...
4
votes
1answer
74 views

Dialetto con 'volede' per 'volete'?

Questa domenica a Lisbona ho sentito parlare italiano. C'erano due coppie, e tutti parlavano in modo strano (per me), con /d/ dove m'aspettavo /t/ intervocalica. Questa è una caratteristica delle ...
1
vote
2answers
132 views

Qual è il significato di “tagliare di grasso” in questo passaggio?

Nel romanzo Il giorno della civetta, di Leonardo Sciascia, ho letto: «Una buona parte della mia terra io la lascio germa: per il pascolo... Non posso dire dunque quanto mi rende per ettaro quella ...
1
vote
1answer
174 views

Qual è il significato di “rubare al passo”?

Nel romanzo Il giorno della civetta, di Leonardo Sciascia, ho letto: L'uomo era pregiudicato, ladro di pecore nell'immediato dopoguerra e ora, a quanto si sapeva, soltanto mediatore di prestiti a ...
8
votes
3answers
548 views

How easy is it for a speaker of 'standard' Italian to understand the Neapolitan dialect?

This question is prompted by me watching the Gomorra TV series, where (I assume) most of the characters speak Neapolitan. I was curious on how intelligible the dialect (as spoken by the characters ...
6
votes
1answer
156 views

Pronunciation of words ending in consonant in Senese Italian

The term Senese Italian refers to the Italian language as spoken in and close to Siena, Tuscany. When a word ends in consonant, Senese Italian speakers tend to geminate said consonant and to follow it ...
1
vote
2answers
162 views

Qual è il significato di “cudruzzo”?

Nel romanzo Pane e tempesta di Stefano Benni ho letto: Prendete il sofrolio, toglietegli le foglie e il cudruzzo, fatene quattro parti, poi lessatelo. La mia domanda è sul significato del termine "...
3
votes
1answer
2k views

La parola “bovazza” è un termine di uso regionale?

Nel romanzo Pane e tempesta di Stefano Benni ho letto questa frase: Alice amava la natura in tutte le sue forme, dalla più umile bovazza di mucca al più raffinato disegno sulle ali di una farfalla. ...
0
votes
1answer
265 views

“E io, capo d'amore, il cuore mi s'è infiammato”: what does “capo” mean in this context? [closed]

As a sister to this question, we have another strange expression in this translation of the Sicilian folk song "Si maritau Rosa": E io, capo d'amore, il cuore mi si è infiammato. The general ...
7
votes
1answer
23k views

When is it appropriate to say “Ciao ragazzi”?

I noticed Italians saying "Ciao ragazzo/a/i/e" in bars and restaurants in Rome. When is it appropriate to use this greeting? Is it a regional/Roman greeting? How informal is it? Is it commonly only a ...
3
votes
1answer
113 views

Calabrese: origine di certe -n- infisse

Quest'anno sono entrato in contatto con una canzone calabrese, "la mamma" (o magari "di mamma nci nde una sula"). Una delle strofe recita: Sugnu cuntentu e nun fazzu misteri Chi me mamma mi fici ...
2
votes
1answer
462 views

Origine dell'espressione “FAMME NU PIACERE VA' JETTATTE A MMARE”

Vorrei sapere qual è l'origine di questa frase. FAMME NU PIACERE VA' JETTATTE A MMARE!