11

As far as I know, answering “Pronto” when accepting a phone call is the standard form since the beginning. Politeness requires that the caller identifies themselves after hearing “Pronto”. At least, this was the habit before caller ID. However, some people used to answer giving their surname, mostly if they worked in some place where answering the phone was ...


5

In questo articolo nel blog dell'Istituto Europeo Firenze si può leggere: Partiamo dal nord: in Valle d’Aosta, sentirete dire che quel ragazzo ha schissato la scuola, ma nel vicino Piemonte esistono già diverse varianti a seconda della provincia, anche se la più diffusa è tagliare. In Lombardia sentirete dire scavallare se vi trovate in Brianza, altrimenti ...


4

Il significato di "le viene la mossa" fa riferimento all'invenzione di Maria Campi, la cui vita viene liberamente raccontata nel film Ninì Tirabusciò, la donna che inventò la mossa. Dotata di bellezza molto vistosa, mandava in visibilio il pubblico con la sua celebre "mossa" e, soprattutto, con motti romaneschi piuttosto salaci, ...


4

Italian native here. "Pronto" is indeed the default, it works regardless of region, age range, or formality. Some people answer the phone with their surname, especially on work calls, to which one can append a more formal greeting such as "buongiorno". When answering on behalf of a company you would instead state the company's name (and ...


4

I guess you mean this kind of curtains: Source https://www.fabionodariphoto.com/burano-lisola-dei-colori/ In Burano, according to people living there who were consulted by a friend of mine, they're called tende pal sol; in Italian tende per il sole.


4

Sì, varia abbastanza da una parte d'Italia all'altra. Se vogliamo considerare l'italiano standard, in genere i raddoppiamenti che usano i toscani fanno abbastanza testo, ma non sempre. In alcuni dizionari viene indicato se una parola o particella dà luogo o no al raddoppiamento fonosintattico, con un segno + o simili. Per esempio, in italiano standard la ...


3

La parola sa è un'espressione dialettale del Nord Italia, principalmente della regione Piemonte Il significato è quello che hai indicato tu, quindi "Sa, andiamo?" come per dire "cosa facciamo ? Andiamo? ". Potrebbe essere sostituita come dici tu da su oppure da dai secondo il contesto. Esempio: Sa, ora mi alzo dalla sedia


3

Letteralmente significa "ucciso" in dialetto napoletano ed in questo contesto vuol dire "degno di essere ucciso" in quanto "spietato", "crudele". Spesso ho sentito dire anche "muort'acciso" riferito a persone vive, ma a cui si augura la morte peggiore in quanto "maledette", "spietate". Il ...


2

In Sardegna (a Sassari e nel nord Sardegna in genere) si dice farsi ferie con il riflessivo. Fare vela, citato nell'articolo si usa a Cagliari e nel sud Sardegna.


2

capito qui per caso alla ricerca di fonti da indicare a un amico, ma il caso vuole che ne sappia qualcosa; effettivamente il termine "coltello catalano" o "alla catalana" nasce nei romanzi d'appendice dell'800, e poi viene utilizzato a volte per indicare un grosso coltello a serramanico, tipo quelli utilizzati nei romanzi suddetti dagli ...


2

Pomiciare è il significato che ha a Roma e dintorni, al nord paccare significa dare buca, non presentarsi, o anche fregare o raggirare in una compravendita tra privati ("gli ho dato i soldi ma mi ha paccato"). In questo caso però viene utilizzato impropriamente con il significato di "dando delle pacche"


1

Credo sia una parola inventata, come spesso accade nelle canzoni. Usata solo per il suo suono. Sono napoletano, e non ho mai sentito questo termine.


Only top voted, non community-wiki answers of a minimum length are eligible