New answers tagged

3

It is very common poetic (and musical) usage to drop the last vowel of a word to change the number of syllables of a verse: Maz-zo-li-no becomes maz-zo-lin (quel mazzolin di fiori): Amor<e>, ch<e> a nullo amato amar<e> perdona, mi prese del costui piacer<e> sì forte, che, come vedi, ancor<a> non m<i> abbandona. Since the ...


1

Putting together an answer from Hachi and DaG's comments: This is a case of poetic "elision". While elision is more common in singular forms, in poetry, it's not unheard of to use elision on a plural form, especially in poetry and song, as in this case.


0

Il riporto potrebbe essere la parte che copre il primo strato. Ho notato che in vecchie foto di soldati di cavalleria le fasce sono avvolte dall'alto e in caviglia hanno un doppio giro. Ritengo che la scelta dipenda dal fatto che la pressione della staffa sia prevalente in basso e la pressione con sfregamento dello staffile sullo stinco, che avviene verso l'...


0

Ciao Charo, prova a vedere qua: https://www.originalitaly.it/it/store/s-dora-dessert È tutto quello che sono riuscito a trovare; penso sia un dolce tipico della Campania ed in Italia dolci regionali ne abbiamo un'infinità, non puoi trovarli sui dizionari. Tanti hanno nomi anche dialettali. Scusami se inserisco come risposta e non come commento ma il sistema ...


3

La parola sa è un'espressione dialettale del Nord Italia, principalmente della regione Piemonte Il significato è quello che hai indicato tu, quindi "Sa, andiamo?" come per dire "cosa facciamo ? Andiamo? ". Potrebbe essere sostituita come dici tu da su oppure da dai secondo il contesto. Esempio: Sa, ora mi alzo dalla sedia


Top 50 recent answers are included